Telefono cinese o non cinese?

google-plus Scritto da . Postato in Android

Questo articolo, lo dedico a coloro che nelle ultime settimane mi hanno rivolto questo quesito, in preda al dubbio se è davvero conveniente acquistare un telefono cinese e se vi sono reali differenze tra un "telefono di marca" e uno non rinomato o prodotto in Cina, Corea o altrove.

Da commenti che appaiono in rete che accusano falle di sicurezza nel software, a voci che ne paventano la nocività dei materiali, vediamo di dare chiarezza a questo tema che sembra sempre più di interesse comune.

Meno sicuri?

Prima di continuare, comunque, voglio che sappiate che non è perché acquistate un telefono cinese che i vostri dati non sono al sicuro, ma se volete conferme leggete pure gli articoli qui sotto:

Xiaomi Mi4 LTE con malware pre-installati? Hugo Barra dice no! (e noi gli crediamo)

Xiaomi spiega il perchè del bootloader bloccato sui nuovi device

Le Iene - VIVIANI: E se ti spiassero dal tuo cellulare?

telefoni cinesiPer prima cosa, voglio precisare il fatto, che oramai la maggioranza dei dispositivi vengono realizzati in Cina o terre limitrofe e questo per una semplice ragione: La manodopera e il costo finale dell'apparecchio, vengono così notevolmente ridotti. Per questo, per disambiguazione non parlerei di telefoni cinesi, ma più semplicemente di telefoni fabbricati da aziende cinesi.
Anche Apple da qualche anno produce in Cina. Se volete conferme, leggete qui:

Apple: ecco perchè gli iPhone vengono prodotti in Cina

Perché costano meno?

Il motivo per cui costano meno rispetto agli iPhone, Samsung, LG o altri è che molto spesso queste aziende, non sono propositive, non propongono cioé prodotti innovativi, ma copiano tecnologie e modelli già esistenti, si affidano a produttori locali e più economici per display, SoC e componentistica e non possiedono ne rete di ditribuzione, ne un area sviluppo.
Altra arma che utilizzano? Il fatto di creare aspettativa prima del lancio dei nuovi modelli, come nel caso di Xiaomi: Annuncio l'uscita del nuovo SmartPhone, attraverso i gruppi di acquisto mi rendo conto quanta richiesta ho e poi produco pezzi in quantità limitata che saranno senz'altro venduti.
Risultato? Meno guadagno, ma assicurato!

Prezzo inferiore, qualità inferiore?

huawei mate 8Detto questo, c'è da chiedersi se effettivamente la qualità dell'hardware è notevolmente migliore in uno smartphone Samsung, piuttosto che in un telefono targato LG o addiritura Apple, nei confronti di dispositivi fabbricati da aziende cinesi, come Xiaomi, Meizu o dall'emergente azienda coreana Huawei.

Cosa che fa pensare, è che se guardiamo i telefoni e le schede tecniche, a volte riscontriamo che smartphone prodotti da aziende cinesi, eguagliano o montano la stessa componentistica dei top di gamma più conosciuti.

Pensiamo a un Xiaomi Mi 4 che monta un SoC Qualcomm Snapdragon 808 e un telefono marcato LG come il G4 e il più recente V10 che montano lo stesso processore.

In altri casi, montano SoC MediaTek, produttore taiwanese che produce processori economici che spesso vengono adottati dalle marche cinesi. I chip prodotti da questa azienda hanno permesso alla stessa, di mettersi alle spalle del leader del settore, la Qualcomm (con i suoi Snapdragon) e di guadagnare terreno in questo mercato complesso. La qualità dei chip prodotti da MediaTek è di tutto rispetto e tra l'altro (curiosità) è stata la prima a introdurre sul mercato un vero octa-core. 

Infatti, in alcui blog si è parlato di Helio X10, come il processore rivelazione dell'anno passato. Vero? Di certo, da esperienza personale, il chip MediaTek si comporta piuttosto bene.

Per quanto riguarda la memoria? Il quantitativo di RAM, oramai equivale o supera i 2GB. La ROM, arriva anche ai 64GB su alcuni modelli.

Pregi e difetti dei telefoni made in china

In poche parole, dal punto di vista prestazionale, c'è da dire che un telefono comprato in Italia in un normale negozio a poco più di 100 € non potrà mai (e dico mai) competere con telefoni dello stesso prezzo che provengono dai paesi orientali.

La rapidità di esecuzione, e la capacità in multitask, sono nettamente superiori a telefoni comparabili nella normale catena di distribuzione.

Il prezzo? Eh beh! Qui si gioca in casa: Di rado, si superano i 300 € e se si acquistano telefoni con una cifra simile o superiore sono modelli equipaggiati con hardware e software di tutto rispetto, nonché, paragonabili ai top di gamma "tradizionali".

E' vero, non tutti sono uguali e come in ogni mercato che si rispetti, vi è quello che si comporta meglio e quello che invece mostra pecche considerevoli:

Partiamo prima di tutto dal discorso Dual SIM. Quasi tutti i telefoni fabbricati da aziende cinesi, hanno il doppio slot. Tuttavia, non tutti sono sfruttabili alla stessa maniera. Solo pochi, hanno la possibilità di essere sfruttati a pieno e di permettere alla seconda scheda di essere raggiunta se la prima è in utilizzo - DSFA (Dual Sim Full Active). La maggioranza infatti, monta il sistema DSDS (Dual SIM Dual Stand-by). Inoltre, c'è da considerare la possibilità, che in alcuni modelli, l'uso di una scheda Micro SD, precluda l'uso di uno slot SIM e viceversa.

Il GPS inoltre, è un altra pecca di molti modelli. Qui, vi rimando a recensioni e a commenti sui modelli che desiderate acquistare. Sembra infatti (e ve lo garantisco perché grattacapi ne ho avuti) che molto spesso questo comparto non brilla nei telefoni cinesi, tanto che hanno difficoltà ad agganciare il segnale e a mantenerlo. 

Ciò si può risolvere con App e procedure per eseguire Fix sul GPS, il che spesso porta a buoni risultati.

Altra cosa da tenere in conto dal mio punto di vista, è se desiderate la presenza di "accessori" come il Wi-Fi direct o l'NFC. Sempre che li utilizziate, non sempre questi optional sono integrati nell'hardware dei telefoni, anzi, per lo più sono esclusiva dei prodotti più avanzati.

Che dire della qualità costruttiva? Qui, si apre un mondo, visto che negli ultimi anni, dai primi plasticoni, ora si possono apprezzare linee moderne, scocca in alluminio/magnesio (come per iPhone) e vetri rinforzati con protezione Gorilla Glass 3 o 4 a seconda della versione e del modello, anche su smartphone da 160 €!
Se doveste acquistare un telefono con scocca in metallo, sappiate che per lo più risulterà scivoloso, per questo consiglio di acquistare in combinazione, una cover in gomma a protezione!

E il display?

E' vero alcuni giocano al risparmio. Tuttavia, quasi tutti montano IPS Full HD con risoluzioni di tutto rispetto (es. Xiaomi Redmi Note 3 display da 5.5" e 1080*1920 pixel di risoluzione o Meizu Mx4 Pro con un display da 5.5" e una risoluzione di 2560*1536 pixel). Anche in questo caso, rimando ai commenti e ai confronti online, magari quelli su hdblog.it, dove si fa luce su luminosità e colori che caratterizzano la qualità dei pannelli dei vari modelli sul mercato.

 

Che dire del comparto fotografico? Bene, questo è un aspetto da tenere in conto, soprattutto se desiderate un sistema all'avanguardia che vi permetta di scattare foto nitide e brillanti in ogni occasione. Di certo, dato il costo, nonostante i sensori fotogafici siano da 13MP (o addiritura 16MP), non hanno la qualità dei top di gamma convenzionali. Samsung ed Apple per citare i due big, hanno senz'altro tutta un'altra qualità e non si possono comparare (soprattutto le teste di serie) a dispositivi che costano anche 5 volte meno rispetto ai concorrenti.

Di certo, si difendono molto bene. In particolare, io mi sono trovato benissimo con la fotocamera del mio precedente telefono, un THL W8S con sensore da 13MP, il quale, scattava bellissime foto, a volte, superiori come qualità e colori (soprattutto con condizioni di scarsa luminosità) alle foto scattate dai Galaxy S4 concorrente diretto dell'epoca. 

Un altro telefono che si è difeso egregiamente, è stato il THL T100S anche nominato "IronMan", con doppio sensore a 13MP, sia anteriore che posteriore, era un ottimo modello dedicato agli amanti del selfie. Anche in questo caso, il modello garantiva foto di buona qualità, senza troppo invidiare a modelli più avanzati e di marca.

Alcuni problemi dei telefoni cinesi

Sta comunque di fatto, che spesso questi telefoni portano inconvenienti più o meno seri nel corso della loro vita. Fermo restando che in media un telefono (anche di marca nota) ha una vita di circa 2 anni, possono verificarsi uno o più problematiche tra quelle che vi elenco di seguito e da me constatate in prima persona su modelli da me acquistati:

THL T200

  • Blocco dello schermo in chiamata.
  • Rigonfiamento della batteria (2 volte sullo stesso modello nell'arco di 6 mesi)
  • Malfunzionamento altoparlante.
  • Malfunzionamento microfono.
  • Spegnimenti e riavvii improvvisi.

THL T100S

  • Bug nel software e riavvii del telefono.
  • Connettore mini USB difettoso e impossibilità nel caricare la batteria.

THL W8S

  • Instabilità software e continui riavvii in chiamata.
  • GPS difettoso e malfunzionante
  • SoC che si surriscalda.

Mode LifeUp (da evitare assolutamente)

  • Audio troppo basso.
  • Microfono e altoparlante difettoso.
  • Schermo poco sensibile al tocco.

Elephone P5000

  • Software instabile.
  • App che non si aprono.
  • Fragilità della scocca.

Xiaomi Redmi Note 3

  • Scivoloso
  • Software parzialmente in italiano
  • Google Play non installato da stock
  • Alcuni difetti nell'app nativa dei messaggi SMS

Potrei citare altri difetti su diversi modelli di Tablet come un Cubot acquistato recentemente da un conoscente e rimandato al mittente (ovviamente rimborsato) a causa dell'impossibilità di accenderlo dopo un mese di vita o di Tablet MediaCom con lo stesso identico problema.

Considerazioni finali

C'è di buono che molto spesso se contattati per difetti dei dispositivi, i venditori effettuano il rimborso o addiritura il cambio del dispositivo. In alcuni casi, se acquistate per esempio su GrossoShop.net, avrete a disposizione un servizio di assistenza tutto italiano che, da esperienza, vi riparerà il danno se coperto da garanzia.
C'è comunque da specificare, che le spese di spedizione saranno a vostro carico e che non è detto rispondano o accettino la vostra richiesta di assistenza via mail.

Insomma che dire? Diciamo, che nel complesso, questi telefoni, sono mediamente più che buoni e che svolgono la loro funzione, salvo piccoli e grandi difetti. Se dovete acquistare un dispositivo per lavoro, consiglio vivamente un cellulare "cinese", per il costo e anche per il fatto che se vi dovesse cadere dall'impalcatura, sapete ciò che avete perso.

Dall'altra, contrariamente a ciò che si pensa, la scocca dei chinafonini, è molto resistente e a mio avviso, sono molto più resistenti e durevoli rispetto a molti Samsung (vedi Samsung S4 e S5 i cui vetri andavano in frantumi a guardarli) ed LG(LG G3 era abbastanza fragile).

Se desiderate un telefono da dare a vostro figlio, opterei ancora per un cinese. Più memoria e più prestazioni. Gli darà soddisfazione, anche se non ha un top di gamma fra le mani ed anche se lo usasse per giocarci. Dovesse perderlo o distruggerlo non ci piangerete troppo su.

Se invece volete un telefono costantemente aggiornato che tenga conto dei passaggi tra le varie versioni di Android, tipo da Lollipop all'attesissima 6.0 Marshmallow, non è (tranne alcune eccezzioni non proprio economiche) il caso di puntare a questi devices.

Ancora no se desiderate un oggetto di classe e uno status symbol da mettere sul tavolo quando andate a mangiare la pizza con gli amici o vi mettete a telefonare in pubblico.

Ancora no se siete maniaci della novità e della ricercatezza. 

Se poi volete il top per eccellenza e siete legati al mondo Apple, beh... non serve certo che io vi dia consiglio. Restate su iPhone se non volete una delusione. Apple è ancora garanzia, o come ha comentato recentemente un amico su Google+, è "il lato funzionante della forza".

Alcuni modelli consigliati:

  

Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

  • logo prontopro
  • logo boutique serramento
  • koilab japan and tropical fish farm
  • Trasloco economico - gruppo Arco Traslochi
  • logo flash pulizie
  • logo revolution
  • logo planetkoi small
  • logo finiture
  • ick logo template
  • montaggio mobili trento

Realizzato da: Daniele Gagliardi
Viale Monache 3 - 38062 Arco - TN
- Contattami -

Per essere più facile ed intuitivo, il blog fa uso dei cookie, piccole porzioni di dati che consentono di capire come gli utenti navighino e ne visualizzino le pagine. I cookie non registrano alcuna informazione personale sull'utente ed eventuali dati identificabili non verranno memorizzati.