Nuovi articoli: Xiaomi Redmi Note 11

Nuovi articoli: VirtualBox - Error In supR3HardenedWinReSpawn

Nuovi articoli: Windows - Disabilitare "Fast boot" o Avvio rapido

Nuovi articoli: JComments for Joomla! 4

Nuovi articoli: Joomla 4 - Come creare un file CSS personalizzato con Cassiopeia

Vi è capitato di accendere un computer Windows e rimanere sorpresi per come il sistema si sia caricato velocemente?

Questo succede perché quando si avvia l'"arresto del sistema", una particolare funzionalità fa si che Windows esegua il log out dell'utente, chiuda i programmi rimasti attivi e salvi lo stato attuale del kernel in memoria entrando in modalità "sleep" (un po' come si "addormentasse", pronto però a risvegliarsi in qualunque momento ad una nuova accensione della macchina).

Questa funzionalità di Windows che prende il nome di "Fast Boot" o Avvio rapido è attiva di default a partire da Windows 8.

La risposta alla domanda iniziale è semplice: per decisione degli sviluppatori Microsoft il pc non si avvia quasi mai da zero, bensì viene caricato il kernel dal file (hiberfil.sys) in cui ne era stato salvato lo stato (scusate il gioco di parole) all'arresto precedente.

Ma a parte i benefici in termini di rapidità di avvio, non ha qualche nota negativa il fatto che venga salvato lo stato di un avvio precedente?

Il lato negativo di Fast Boot

Certo che si, visto che così impostato il sistema non effettuerà quasi mai un avvio pulito. Infatti, nel caso in cui durante il funzionamento di Windows si verificassero malfunzionamenti nel kernel, l'arresto e la conseguente riaccensione del sistema non eliminerebbero il problema che rischierebbe di essere mantenuto nel tempo.

Se si usa Linux questo comportamento di Windows risulta oltremodo fastidioso in quanto non si potrà effettuare il mount delle unità disco e delle partizioni NTFS per effetto dello stato di "ibernazione" al quale sistema operativo di Microsoft le sottopone rendendole inaccessibili.

Potrebbe interessarti:

Ubuntu - Impossibile effettuare Mount NTFS partition is in an unsafe state

Altro lato negativo è il fatto che i tempi di spegnimento della macchina risulteranno inevitabilmente più lunghi, dovendo consentire alla macchina di scrivere nel file hiberfil.sys lo stato della macchina corrente trasferendolo dalla RAM. Ciò aprirebbe anche una piccola parentesi su ciò che comporterebbe anche in fatto di degrado del disco visto le continue scritture a cui questo procedimento da vita.

E' curioso sapere che quanto sopra descritto per effetto del Fast boot non avverrebbe se si effettuasse il riavvio del sistema: di fatto la procedura di riavvio non salva lo stato attuale del kernel e fa ripartire la macchina da zero. Se ci fate caso infatti, la procedura di boot dopo un riavvio è generalmente più lenta di quella effettuata dopo un "arresto del sistema".
Il riavvio quindi, consentirebbe di avere uno "stato della macchina" più pulito.

E allora che fare? Si può inibire il Fast boot (Avvio rapido) di Windows o impedirne il funzionamento? Vediamo due modi in cui è possibile farlo:

Disabilitare l'"Avvio rapido" di Windows

Un modo per temporaneamente fare senza l'avvio rapido di Windows è tenere premuto il tasto Shift (maiuscolo) mentre si clicca su "Arresta il sistema". Questo darà istruzione al sistema operativo di non salvare lo stato del kernel per il successivo avvio.

Disabilitare il "Fast Boot" definitivamente.

  • In Windows 10 aprite il Pannello di controllo
  • Entrare nella sezione "Hardware e Suoni"
  • Sotto a "Opzioni risparmio energia", cliccate su: "Specifica comportamento dei pulsanti di alimentazione"

opzioni risparmio energia

  • Cliccare sul link "Modifica le impostazioni attualmente non disponibili".

comportamento pulsanti alimentazione

  • Togliere il flag dal checkbox "Attiva avvio rapido (scelta consigliata)".

attiva avvio rapido

  • Cliccare sul pulsante "Salva cambiamenti", in basso.

Dopo quest'ultima modifica, ad ogni arresto del sistema, il computer effettuerà ogni volta un vero spegnimento. Aspettatevi però che i tempi di boot del PC saranno un po' più lunghi.

Nel caso in cui nel Pannello di controllo NON doveste trovare alcune delle opzioni sopra indicate, è perché molto probabilmente l'hardware del vostro computer non soddisfa i requisiti per il Fast Boot. In tal caso come non detto... il vostro PC effettua già avvi puliti ad ogni accensione.


 

Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click:
Aggiungi commento
I commenti lasciati dagli utenti del blog sono sempre soggetti a controllo prima di eventuale pubblicazione. I commenti non considerati adatti per contenuti, spam o forma saranno eliminati e non pubblicati. Leggi i Termini e Condizioni di utilizzo per maggiori informazioni.


Iscriviti alla Newsletter!

Abilita il javascript per inviare questo modulo