WordPress - Trasferire il proprio sito con il plugin Duplicator

google-plus Scritto da . Postato in WordPress

Qualche tempo fa, ho scritto un articolo su come trasferire un sito WordPress inizialmente sviluppato in locale utilizzando il plugin BackupWordPress e successivamente attraverso la modifica del file dump in esso contenuto procedere al trasferimento prima dei file, poi importando le tabelle all'interno del database remoto e infine ritoccando dovutamente il file wp-config.php con i nuovi parametri:

WordPress - Trasferimento da locale a remoto

Per Joomla! esiste un componente molto comodo che si occupa di fare il backup del sito facendone un pacchetto con tanto di installer già incluso. Successivamente volendo trasferire il sito dovunque si preferisca è sufficiente trasferire il pacchetto di backup sul server web desiderato (locale o remoto che sia) e con l'aiuto di uno script scaricabile sempre dal sito dello sviluppatore dello stesso plugin, lanciare l'installazione guidata che consente di ripristinare il tutto in tempo record!

Il "plugin" o meglio dire estensione per Joomla! è il componente Akeeba backup e lo script che ne consente scompattamento ed installazione è Akeeba Kickstart.

Per WordPress esiste un plugin che si propone di fare la stessa identica cosa di Akeeba Backup.

Ora Akeeba ha creato anche per WordPress uno strumento ad-hoc cioé Akeeba Backup for Wordpress tuttavia Duplicator, il plugin del quale tratta questo articolo rimane un'ottima opzione per creare backup periodici del proprio sito WordPress.

Grazie a questo plugin l'annoso traferimento e successiva modifica del file sql vista nel precedente articolo sono oramai cosa del passato: potrete creare il vostro pacchetto di backup in formato zip, trasferirlo dove più vi pare e grazie al file script installer.php (generato insieme al pacchetto di backup) ripristinare il vostro sito WordPress in pochi semplici passi.

Trasferire il vostro blog o website WordPress non sarà mai stato così semplice: il plugin il cui nome è appropriatamente Duplicator in pochi semplici passaggi vi permetterà di duplicare o copiare il vostro sito WordPress e di installarlo su un altro dominio (o duplicarlo in locale).

Come funziona Duplicator?

E' molto semplice:

  1. La prima cosa che dovete fare, è di entrare nella sezione amministrativa di WordPress: http://www.vostrosito.it/wp-admin e inserire le vostre credenziali per accedervi.
  2. Andate dal menu di destra, alla sezione Plugin > Aggiungi nuovo

    duplicator plugin

  3. Dall'apposito box di ricerca, scrivete "duplicator".
  4. Trovato il plugin, cliccate su Installa adesso... una volta installato su attiva. Fatto!
  5. Ora scorrete verso il basso in cerca della voce di menu Duplicator
  6. Una volta cliccatovi sopra, apparirà la schermata che vi ricorderà che non vi sono pacchetti presenti nel sistema: 'No Packages Found'. Cliccate su 'Create New'.

    duplicator create package

  7. In questa fase, potete dire al plugin i dati (se volete non è obbligatorio) del nuovo sito e cambiare il nome del pacchetto finale. In caso contrario, lasciate le cose come sono e premete su 'Next'.
  8. A questo punto, se la scansione del sito è andata a buon fine, la scritta in verde 'Scan complete', vi avverte che il plugin è pronto a creare il pacchetto: cliccate su 'Build'.

    duplicator: scan complete

  9. Ora, dalla schermata che vi si presenta, potete scaricare il vostro pacchetto di backup e lo script installer.php
  10. Una volta in locale, trasferite entrambi i file sul dominio finale: Lo potete fare via FTP se in remoto. Se volete farlo in locale, vi basterà fare un copia/incolla nella cartella del web server sul vostro PC.
  11. A trasferimento effettuato, dal vostro browser preferito, richiamate l'installer: http://www.nuovosito.it/installer.php e seguite le istruzioni nei tre semplici passaggi che vi permetteranno di inserire i dati corretti relativi al titolo del vostro sito, il database che ne ospiterà i dati e l'utente amministratore.

Se volete ulteriori specifiche, potete visitare il seguente link dal quale potete anche scaricare il plugin dal sito del costruttore. Da qui potete visualizzare anche il video che chiarisce ulteriormente il funzionamento seppur semplice del plugin, nonché rendere ancora più chiaro quali dati devono essere in vostro possesso per poter ripristinare/duplicare il vostro sito WordPress sul nuovo dominio:

Alcuni suggerimenti e soluzioni

In alcuni casi il plugin Duplicator, fin dalla versione 0.2.x, dava problemi in fase di restore con il charset e i contenuti del database che in questa maniera venivano deturpati, spesso e volentieri con sostituzioni delle lettere accentate con il simbolo "?" o simili.

Per evitare questo inconveniente, prima di caricare il vostro "package", modificate il file installer.php alla riga 431, aggiungendo prima dell'istruzione:

return $dbh;

la forzatura del charset attraverso la funzione PHP mysqli_set_charset:

mysqli_set_charset($dbh, "utf8");

 Fatto questo, caricate il vostro file zip o package sul vostro spazio web, seguito dal file installer.php modificato ed eseguite il ripristino/traferiment  del vostro sito.


Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click:

Aggiungi commento

I commenti lasciati dagli utenti del blog sono sempre soggetti a controllo prima di eventuale pubblicazione. I commenti non considerati adatti per contenuti, spam o forma saranno eliminati e non pubblicati. Leggi i Termini e Condizioni di utilizzo per maggiori informazioni.


Codice di sicurezza
Aggiorna

  • logo teoca
  • materexcel collabora
  • logo flash pulizie
  • revolution srl
  • logo arcotraslochi
  • montaggio mobili trento
  • logo elevatori sito
  • logo prontopro

Per essere più facile ed intuitivo, il blog fa uso dei cookie, piccole porzioni di dati che consentono di capire come gli utenti navighino e ne visualizzino le pagine. I cookie non registrano alcuna informazione personale sull'utente ed eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Ti invitiamo a prendere visione della nostra Informativa sulla Privacy (aggiornata il 25/05/2020). Oppure visiona la nostra Cookie Policy (aggiornata il 17/10/2019):