Akeeba Backup for WordPress

google-plus Scritto da . Postato in WordPress

avatar akeeba backup wordpressWordPress è un blog engine relativamente semplice da gestire, alla portata anche di newbie ma anche di persone più esperte che si sono specializzate nel suo sviluppo. Indipendentemente dall'esperienza che uno ha sulla gestione di WordPress e dalla complessità del proprio sito, una delle cose dalle quali non si può prescindere è la scelta di un plugin di backup per assicurarsi di possedere sempre una copia di sicurezza recente del proprio sito web per poter far fronte a qualsiasi evenienza.

Non si può certo fare a meno di fare un backup regolare del proprio website: corruzzione di file dovuti a aggiornamenti, attacchi informatici, malware, la cancellazione o sovrascrittura involontaria di file sono alcune delle molte motivazioni valide per effettuarlo in maniera diligente.

Ciò nonostante il sistema che deciderete di usare dipenderà dalle vostre esigenze in termini di dimensioni e quantità dei file da salvare e conseguente spazio necessario, regolarità e/o automatismi e così via... Tenete in conto che molti fornitori di servizi nei loro piani hosting mettono a disposizione anche servizi di backup, alcuni a cambio di un piccolo sovrapprezzo.

Se non avete particolari necessità, potete affidarvi a plugin gratuiti in grado di salvare nello spazio web dove risiede il vostro stesso sito un unico pacchetto compresso comprensivo di file e database che compongono il sito web. Questo a patto che regolarmente vi ricordiate di scaricarlo sul vostro PC per poterlo usare in caso di necessità evitando che anch'esso sia oggetto di possibili corruzzioni.

Uno dei migliori e semplici da usare tra i plugin di backup dedicati a WordPress è a mio avviso Akeeba Backup for WordPress.

Già presente da anni come componente per Joomla! e da me ampiamente usato per il backup e il trasferimento di siti web basati su di esso, ora è disponibile anche in versione plugin per il blog engine più utilizzato di sempre.

Potrebbe interessarti la lettura dei seguenti articoli:

Joomla! - Akeeba Backup

plugin Akeeba Backup for WordPress

La versione "Core" di Akeeba Backup for WordPress è gratuita come la versione per Joomla! ed è per questo facilmente installabile dalla Bacheca del vostro sito web.

Sarà però necessario prima scaricarlo dal sito ufficiale del plugin in quanto non è ancora disponibile nel repository di WordPress.

Una volta scaricato sul vostro PC, nella bacheca di WordPress, cliccate dalla barra dei menu a sinistra Plugin > Aggiungi plugin e successivamente, in alto accanto ad "Aggiungi Plugin" cliccate sul pulsante "Carica plugin" per poter effettuare l'upload del pacchetto zip appena scaricato.

Effettuare un backup

Una volta installato cliccate sul pulsante "Attiva plugin", o se necessario da Plugin > Plugin installati attivate il plugin Akeeba Backup for WordPress per poterlo rendere operativo.

installa akeeba plugin wordpress 

Ora nella barra laterale della bacheca, dovreste scorgere anche la voce Akeeba Backup: cliccate su di essa per iniziare ad esplorare il plugin ed effettuare il primo backup!

Una volta all'interno del pannello del plugin, vi basterà dunque cliccare sull'icona "play" di colore verde riportante la scritta "Default Backup Profile" o sul pulsante "Backup now" per dare inizio al vostro primo backup!

interfaccia akeeba backup for wordpress

Dopo pochi istanti vederete il plugin all'opera...

akeeba backup for wordpress backup in progress

Al termine vi avviserà del completamento dell'operazione, consentendovi di accedere al backup appena effettuato attraverso il pulsante Manage Backups:

akeeba backup for wordpress backup completed

Download di un backup

Una volta effettuato il backup, per poterlo scaricare sul proprio PC, dal pannello di controllo vi sarà sufficiente cliccare sul pulsante di colore azzurro "Manage Backups" e successivamente dall'elenco dei backup effettuati cliccare sul pulsante "Download" corrispondente. Akeeba Backup avviserà sempre che è meglio servirsi di un client FTP per scaricare i pacchetti di backup onde evitare possibili corruzzioni, cosa che comunque accade di rado. Se al momento non avete intenzione di utilizzare un client FTP, confermate e attendete la fine del download.

Potrebbe interessarti la lettura del seguente articolo:

Configurare un client FTP

Configurazione del plugin

Il plugin di default è programmato per mantenere fino a massimo tre copie di backup nello spazio web a vostra disposizione nella cartella .../wp-content/plugins/akeebabackupwp/app/backups. Superata la terza copia, Akeeba Backup eliminerà automaticamente la più obsoleta per fare spazio alla successiva prima dell'avvio del successivo backup.

In tal senso e secondo le proprie esigenze, si può istruire il plugin in modo da conservare più o meno copie di backup nello stesso tempo: ciò può essere utile se lo spazio a vostra disposizione non è particolarmente generoso. Per farlo, sempre dal pannello di controllo cliccate sul pulsante "Configuration" spostatevi alla sezione "Quota management". Qui aumentate o diminuite il valore di "Count quota".

Tenete conto però che nel fare questo, i backup incideranno sullo spazio disponibile e che se dovesse finire per occuparlo oltre un certo limite potrebbe darvi tutta una serie di problemi ed errori. Quindi nel modificare questa opzione fate bene i conti con lo spazio che avete a disposizione soprattutto nel caso che abbiate a che fare con un piano di hosting economico!

Altre opzioni che vale la pena prendere in considerazione, sono nella sezione "Basic configuration": qui potete eventualmente modificare il nome progressivo dei pacchetti di backup creati dal componente (Backup archive name) e decidere se nel pacchetto dovrà essere incluso l'intero sito o il solo database (Backup Type).

Nella sezione "Advanced configuration", c'è la possibilità di selezionare il tipo di file in output in formato Zip o nel formato nativo del plugin: JPA (Archiver engine). Questo dipenderà dalle vostre esigenze soprattutto se la copia è destinata ad un pronto ripristino per il quale è meglio sciegliere il formato JPA, o se la copia sia destinata ad una successiva lavorazione in locale sul proprio PC per il quale il formato Zip lo renderà più maneggevole e semplice da scompattare.

akeeba backup configuration

Vi sono altre cose che potete decidere di modificare, ma almeno che non sappiate ciò che state facendo, consiglio di lasciare le impostazioni di default del plugin. Se volete approfondirne le funzionalità, leggete la guida dello sviluppatore:

Akeeba Backup for WordPress - Documentation

Una volta salvate le preferenze in alto a destra cliccando sul pulsante "Save & Close", esse saranno memorizzate fino alla successiva modifica della configurazione generale del plugin e saranno dunque applicate ad ogni nuovo pacchetto di backup generato in seguito al click sul pulsante "Default Backup Profile".

E' buono sapersi, che anche se il plugin funziona perfettamente così com'è con il solo profilo di backup di default, è possibile crearne diverse varianti a seconda dei tipi di backup di cui vogliamo disporre: ad esempio solo database, sito interno, compresso in formato Zip, etc. Sarà sufficiente una volta nella configurazione di base cliccare sul pulsante "Save & New" per crearne uno nuovo che potremmo modificare a piacimento.
Una volta creati, i vari profili di backup saranno avviabili dal pannello principale nella sezione "One-click backup" insieme al profilo di default.

I backup automatizzati sono prerogativa della sola versione "Professional" così come altre opzioni del plugin a pagamento. Se decidete di affidarvi a questo sistema gratuito senza passare alla versione "Pro" sarà necessario che periodicamente avviate manualmente il backup dal pannello del plugin, ovviamente non lasciando passare lunghi periodi tra un salvataggio e il successivo.

Esclusione di file, cartelle e tabelle del database

A riprova della completezza del sistema di backup di Akeeba per WordPress, viene offerta la possibilità di selezionare quali file, cartelle (o solo il contenuto) e tabelle del database escludere dal backup.

Se nel pannello di gestione del componente scorrete verso il basso, noterete senz'altro due pulsanti di colore rosso:

akeeba backup include exclude information

Files and Directories Exclusion

Nella parte sinistra del pannello troverete le cartelle o "Subdirectories". Per ogni cartella in elenco saranno disponibili tre pulsanti:

  1. il primo a sinistra escluderà completamente la cartella e i suoi contenuti,
  2. il secondo ne farà escludere le subdirectories o cartelle in essa contenute,
  3. mentre il terzo pulsante vi consentirà di escludere gli eventuali file contenuti dalla cartella corrispondente alla riga selezionata.

 akeeba backup include exclude files directories

Ovviamente potrete entrare all'interno delle cartelle in elenco ed effettuare un filtro più specifico delle cartelle e files da escludere. Per entrare in una cartella specifica partendo dalla root del vostro sito, cliccate sul nome della cartella che volete esplorare per visualizzarne il contenuto.

Nella parte destra della finestra, di volta in volta potrete visualizzare i file contenuti dalla cartella selezionata. Il pulsante ad "x" accanto ad ogni file in elenco ne comporterà l'esclusione dal backup.

Faccio notare che di default il plugin non include file temporanei e file di log nella generazione dei pacchetti, infatti essi aumenterebbero inutilmente le dimensioni dei file di backup.

Database Tables Exclusion

La funzione in oggetto è indubbiamente utile: potrete escludere eventuali tabelle generate da componenti di terze parti o salvare la tabella eliminandone solo i dati in essa contenuti. Utile se dovete copiare un sito e volete ad esempio eliminarne in parte i contenuti.

akeeba backup include exclude databases tables 

Ripristino di un backup

Senza un semplice ed efficace sistema di ripristino qualsiasi sistema di backup si può dimostrare inutile. Per questo, Akeeba ha creato uno script studiato ad-hoc, Akeeba Kickstart per facilitare e consentire il ripristino di un sito WordPress in pochi minuti, riportandolo allo stato lasciato al momento del backup scelto.

Kickstart non è un sistema di installazione ma uno speciale sistema di estrazione dei file, ideato specificatamente per decomprimere il pacchetto di backup ed avviarne poi il sistema di automazione del processo di ripristino/installazione in esso incluso.

Se volete saperne di più guardate il video sul sito dello sviluppatore che vi mostrerà come "ripristinare un sito su qualsiasi server":

Restoring a Site on any Server


Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click:

Aggiungi commento

I commenti lasciati dagli utenti del blog sono sempre soggetti a controllo prima di eventuale pubblicazione. I commenti non considerati adatti per contenuti, spam o forma saranno eliminati e non pubblicati. Leggi i Termini e Condizioni di utilizzo per maggiori informazioni.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Per essere più facile ed intuitivo, il blog fa uso dei cookie, piccole porzioni di dati che consentono di capire come gli utenti navighino e ne visualizzino le pagine. I cookie non registrano alcuna informazione personale sull'utente ed eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. Ti invitiamo a prendere visione della nostra Informativa sulla Privacy (aggiornata il 25/05/2020). Oppure visiona la nostra Cookie Policy (aggiornata il 17/10/2019):