Excel - SOMMA.PIU.SE con Condizione multipla

google-plus Scritto da . Postato in Excel

Tags: excel funzioni microsoft office

Se usate Microsoft Office Excel per la vostra contabilità privata o aziendale, vi sarà senz'altro capitato di pensare o utilizzare la pratica funzione SOMMA.PIU.SE()

La funzione SOMMA.PIU.SE soddisfa la necessità di sommare i valori in un intervallo di celle in base a più condizioni che possono essere prelevate anche da intervalli in colonne adiacenti a quella contenente i valori da sommare, in base a determinati criteri da noi desiderati.

La SOMMA.PIU.SE infatti, è una evoluzione della SOMMA.SE, la quale era in grado di sommare valori in un intervallo di celle in base ad un solo parametro di valutazione.

Il vantaggio della SOMMA.PIU.SE rispetto alla sorella minore è evidente: consente di migliorare e semplificare formule anche complesse che altrimenti diventerebbero considerevolmente lunghe e di difficile comprensione o ad adottare formule matriciali per ottenere il risultato desiderato.

Uso di SOMMA.PIU.SE per la contabilità di impresa

Nell'esempio da me riportato, si tratta di un Foglio di lavoro Excel che servirà per tenere sotto controllo entrate e uscite di più conti correnti di una o più imprese

Nel creare un foglio con i riepiloghi per impresa, nonché ottenere di volta in volta la quantità di denaro disponibile sui conti correnti, ho usato la funzione SOMMA.PIU.SE per ottenere la somma in base prima all'impresa interessata, poi alla banca specifica ed infine al singolo parametro per il quale mi interessava ottenere l'importo per una successiva consultazione e comparazione nel tempo.

Il foglio principale, è strutturato con le colonne nell'ordine seguente: Data, Tipologia, Impresa, Banca, Denominazione, Descrizione, Dare/Avere, Importo, Commissione, Pagato

Il primo caso dell'utilizzo, riguarda i riquadri da me creati per singolo conto corrente sottostanti il foglio dati principale. Se ne può vedere un esempio dalla prima immagine.

Le formule necessarie al funzionamento

Servono tre funzioni: 1) una funzione che calcoli la somma per impresa, per banca ed infine per movimenti in ingresso 2) una funzione che calcoli la somma per impresa, per banca ed infine per movimenti in uscita 3) una funzione che calcoli la somma per impresa, per banca ed infine per commissioni bancarie. Questi tre valori calcolati, mi serviranno infine per ottenere il saldo del conto.

La SOMMA.PIU.SE si offre benissimo per questo scopo. La prima funzione avrà la seguente sintassi:

=-SOMMA.PIÙ.SE(H2:H36;G2:G36;G37;C2:C36;C37;D2:D36;D37)

Il segno - davanti, serve appunto ad indicare che la somma sarà il risultato di tutte le uscite per quella banca e per quella impresa. L'intervallo da sommare, è quello della colonna "Importi", per questo il primo argomento della funzione sarà l'intervallo della colonna H. Il secondo argomento e il terzo, rispettivamente l'intervallo da valutare e il parametro per la prima condizione, riguardano il tipo di movimento cioé in uscita "DARE". L'intervallo che contiene i valori corrispondenti è la colonna G messa come secondo argomento con G37 che definisce il valore da ricercare in colonna. Le successive due coppie intervallo/parametro si riferiscono rispettivamente alla colonna "Impresa" (colonna C, C37) e alla colonna "Banca" (D, D37).

somma piu se dare avere

Applichiamo la stessa logica per la funzione che calcola la somma degli importi in ingresso, con l'unica differenza che verrà immesso come condizione il paramentro "AVERE". E' superfluo dire che in questo caso non serve il segno -:

=SOMMA.PIÙ.SE(H2:H36;G2:G36;G38;C2:C36;C37;D2:D36;D37)

Nel caso delle Commissioni di cui dobbiamo tenere conto per una corretta contabilità, la funzione cambia leggermente in quanto l'intervallo da sommare è spostato su un'altra colonna, cioé quella dedicata alle commissioni (colonna I), che ovviamente sono solo in uscita. La funzione non avrà dunque bisogno di distinguere se i movimenti sono in ingresso o in uscita. Si può dunque togliere la coppia intervallo/condizione relativa alla colonna G:

=-SOMMA.PIÙ.SE(I2:I36;C2:C36;C37;D2:D36;D37)

somma piu se dare commissioni

Se volessimo tenere conto di eventuali interessi in ingresso distinguendoli dalle commissioni, si dovrà aggiungere nella precedente funzione la coppia intervallo/parametro della colonna G per "DARE" e creare una funzione in una cella diversa che faccia il contrario, cambiando il parametro di valutazione per "AVERE".

SOMMA.PIU.SE più parametri per colonna: criteri in forma di MATRICE

Un'altra cosa interessante da poter effettuare con la funzione SOMMA.PIU.SE, è quella di poter fare una somma sulla base di più condizioni e all'interno di una o più di esse valutare l'intervallo con più parametri

Nel mio caso, ho creato un riepilogo per trimestri in un altro foglio di lavoro. Questo per rendere più immediato e a colpo d'occhio l'andamento contabile delle imprese che seguo. Fare una simile vista dei dati mi sarà pratica anche perché semplifica di molto i dati e mi consentirà in futuro di fare anche dei grafici sui dati ottenuti.

Nel riquadro mostrato dalla prossima immagine, una delle funzioni ha lo scopo di mostrarmi i costi bancari totali, anche se questi sono suddivisi in Commissioni, Interessi e Bolli. Sarebbe una soluzione plausibile e funzionante, creare una formula che somma tre SOMMA.PIU.SE che controllano la colonna Tipologia (colonna B), rispettivamente una per "Bolli", una per "Commissioni" e infine una per "Interessi".

Benché funzionante tale formula risulterebbe difficilmente comprensibile e dunque modficabile in un secondo momento. Inoltre, sarebbe molto lunga.

Per semplificare di molto il compito, Excel da la possibilità di specificare più di un criterio in forma di matrice. Come? Ebbene, sarà semplicemente necessario che nel campo criterioN, inseriate invece che una cella o un valore, inseriate una matrice con la seguente sintassi {"criterio1"."criterio2"."criterio3"}: tra parentesi grafe, inserite i valori che volete siano confrontati con l'intervallo criterio corrispondente, suddivisi dal carattere '.'

La funzione da me creata ha questa sintassi finale:

=SOMMA.PIÙ.SE(Banche!$H$2:$H$30;Banche!$C$2:$C$30;$B$1;Banche!$D$2:$D$30;$B$2;Banche!$A$2:$A$30;">=01/10/2019";Banche!$A$2:$A$30;"<=31/12/2019";Banche!$B$2:$B$30;{"Commissioni"."Interessi"."Bolli"})

somma piu se parametri matrice

Notate che gli intervalli che sono presi in considerazione nella funzione, sia quello di somma, che quelli di criterio, sono fisicamente in un altro foglio di lavoro. Per questo gli intervalli sono tutti preceduti da 'Banche!'. Le immagini viste in precedenza nell'articolo in effetti si riferiscono tutte al foglio di lavoro 'Banche'. Ora stiamo invece operando sul foglio di lavoro 'Riepilogo'.

Ciò che ci interessa in quest'ultima funzione, è l'ultima parte: Banche!$B$2:$B$30;{"Commissioni"."Interessi"."Bolli"} con la sintassi di matrice poc'anzi spiegata. 

Excel in questo modo, "scandaglierà" la colonna 'Tipologia' in cerca dei parametri Commissioni, Interessi e Bolli sommando così i valori corrispondenti nella colonna I ovvero gli importi in euro. Salvo restando il verificarsi anche degli altri intervalli/parametro.

Il file di esempio, è scaricabile attraverso la sezione Excel Download del sito.

Nel prossimo articolo

Nel prossimo articolo dedicato all'uso di Excel, vedremo come migliorare ulteriormente il Foglio di lavoro "Riepilogo", facendo in modo che le date di confronto dei trimestri siano calcolate in automatico da Excel attraverso tre funzioni: DATA(), GIORNO() e FINE.MESE() partendo dal numero di trimestre soprastante alle formule e all'anno riportato nella cella A1 del foglio di lavoro.

Se vuoi imparare Excel da casa tua...

Impara a usare professionalmente Microsoft Excel con MasterExcel.it: Aumentereai la tua conoscenza di Excel riuscendo a fare molto di più e in molto meno tempo! Tutto questo senza muoverti da casa o spendere cifre improponibili.
Dai un occhio alle proposte e parti dal livello che più ti si addice: non te ne pentirai!


 

Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

  • logo teoca
  • logo arcotraslochi
  • materexcel collabora
  • koilab japan and tropical fish farm
  • logo flash pulizie
  • revolution srl
  • logo planetkoi small
  • logo elevatori sito
  • logo finiture
  • logo prontopro
  • montaggio mobili trento

Realizzato da: Daniele Gagliardi
Viale Monache 3 - 38062 Arco - TN
- Contattami -

Per essere più facile ed intuitivo, il blog fa uso dei cookie, piccole porzioni di dati che consentono di capire come gli utenti navighino e ne visualizzino le pagine. I cookie non registrano alcuna informazione personale sull'utente ed eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. La nostra Privacy Policy è cambiata (11/09/2019): Ti invitiamo a prenderne visione. Oppure visiona la nostra Cookie Policy (aggiornata il 17/10/2019):