Excel - Funzione Nome Foglio

google-plus Scritto da . Postato in Excel

Tags: excel funzioni corso excel

Inserire in una cella il nome del foglio

Quando si costruiscono tanti fogli di lavoro simili o identici che contengono dei dati che hanno la stessa struttura ma si riferiscono ad ambiti diversi è necessario contemporaneamente cambiare il titolo del foglio e il nome del foglio di lavoro stesso.

Facciamo l'esempio di una cartella di lavoro nella quale ogni foglio di lavoro contiene i dati di un mese specifico. Ora, potremmo foglio per foglio rinominare la cella nella quale è riportato il mese per permettere alle formule di ricalcolare date e dati legati ad esse, oppure, potremmo lasciare che sia Excel a ricavarselo. Come?
Se ogni foglio di lavoro ha come per nome un mese dell'anno, la formula che andremo a spiegare, ricaverà il nome del foglio, cioé il mese, inserendolo nella cella che la contiene.

Con la formula di Excel qui illustrata, pretendiamo restituire nella cella contenente la formula, esattamente il nome del foglio di lavoro contenuto nel Tab in basso (nell'esempio riportato, "Gennaio"):

funzione nomefoglio

La formula è la seguente:

=MID(CELL("FILENAME";G76);FIND("]";CELL("FILENAME";G76))+1;255)

=STRINGA.ESTRAI(CELLA("FILENAME";G76);TROVA("]";CELLA("FILENAME";G76))+1;255)
Attenzione: La suddetta formula funziona solo se la cartella di lavoro è stata salvata.

Funzione CELLA

La formula sfrutta la capacità della funzione CELLA in essa annidata per ottenere informazioni sul file in uso: nel nostro caso, con il parametro "nomefile" o "filename" (si equivalgono) ricaveremo il nome del file di lavoro completo di percorso, nome del file e foglio attivo. Il secondo parametro, facoltativo, è indifferente ed è una cella qualunque all'interno del nostro foglio di lavoro.

Manipoleremo successivamente l'output di CELLA con la funzione STRINGA.ESTRAI per ottenere solo la parte che ci interessa: il nome del foglio di lavoro.

La funzione CELLA restituisce informazioni sulla formattazione, la posizione o il contenuto di una cella. A seconda del primo parametro, info restituisce informazioni differenti.

Funzione STRINGA.ESTRAI

La funzione STRINGA.ESTRAI infatti, permette di estrarre, dall'output della funzione CELLA (primo parametro) la parte di nostro interesse e cioè il nome del foglio di lavoro, che si trova subito dopo la parentesi quadra "]" che contiene il nome del file.

Per questo, il suo secondo parametro, si ricava utilizzando la funzione TROVA la quale ricerca un carattere dato all'interno di una stringa e ne restituisce la posizione. La stringa dove ricercheremo tale carattere è appunto nuovamente l'output della funzione CELLA, e cioé il percorso completo del nostro foglio di lavoro. Si aggiunge +1 al risultato della funzione TROVA perché ovviamente siamo interessati a ciò che è subito dopo il carattere "[".

Mettiamo 255 come ultimo e terzo parametro della funzione STRINGA.ESTRAI perché ci interessano tutti i caratteri dopo il carattere "[".

Spiegatone il funzionamento, copiate ed incollate la funzione qui sopra e provatela su un foglio di lavoro qualunque per vederne il risultato!

 


Vuoi imparare a usare Excel dal tuo PC?

Impara a usare professionalmente Microsoft Excel con MasterExcel.it: Aumentereai la tua conoscenza di Excel riuscendo a fare molto di più e in molto meno tempo! Tutto questo senza muoverti da casa o spendere cifre improponibili.
Dai un occhio alle proposte, valuta il tuo livello e scegli il tuo corso Excel!


 

Se hai gradito l'articolo, condividilo, basta un click:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

  • logo teoca
  • logo arcotraslochi
  • materexcel collabora
  • koilab japan and tropical fish farm
  • logo flash pulizie
  • revolution srl
  • logo planetkoi small
  • logo elevatori sito
  • logo finiture
  • logo prontopro
  • montaggio mobili trento

Realizzato da: Daniele Gagliardi
Viale Monache 3 - 38062 Arco - TN
- Contattami -

Per essere più facile ed intuitivo, il blog fa uso dei cookie, piccole porzioni di dati che consentono di capire come gli utenti navighino e ne visualizzino le pagine. I cookie non registrano alcuna informazione personale sull'utente ed eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. La nostra Privacy Policy è cambiata (11/09/2019): Ti invitiamo a prenderne visione. Oppure visiona la nostra Cookie Policy (aggiornata il 17/10/2019):